Storia e tecniche dell'ingegneria naturalistica  -OPZIONALE-

Docente
Prof. Massimo Corradi
Obiettivi
Il corso intende offrire una panoramica delle tecniche e dei metodi costruttivi della Ingegneria Naturalistica connessi alla stabilità delle terre e dei versanti e alla ricostituzione della compagine vegetale, alla salvaguardia idro-geologica del territorio, dell’ambiente e del paesaggio.
Contenuti
La tutela dell’ambiente interessa ormai numerose discipline del sapere e dell’attività umana: sul piano giuridico, con l’emanazione di leggi e regolamenti e con l’applicazione di vincoli e controlli; sul piano tecnico, con interventi volti alla mitigazione del rischio e alla valutazione di impatto ambientale; sul piano scientifico, con lo studio e l’interpretazione della dinamica dei fenomeni e degli equilibri dell’ecosistema. Non meno importante è, infine, il piano umanistico e sociale che attiene all’evoluzione della cultura, dell’educazione e della formazione in materia ambientale. Il corso intende offrire una panoramica storico-scientifico tecnica delle tecniche di ingegneria naturalistiche che possono essere utilizzate sul territorio con l’intento di sviluppare l’interesse e la curiosità anche tecnico-professionale nei confronti degli interventi antropici che è possibile realizzare con tecniche e metodi costruttivi “naturali”.
Organizzazione dell’insegnamento e modalità d’esame
il corso si articola in un ciclo di lezioni e una successiva attività di progettazione di interventi di ingegneria naturalistica; comprende inoltre eventuali sopralluoghi ed esercitazioni fuori sede. L’esame consiste nel progetto della sistemazione di un area verde con tecniche di ingegneria naturalistica e nella partecipazione ad una esercitazione pratica (workshop di fine corso) che realizzerà uno o più progetti redatti dagli studenti nella fase progettuale in aula. Il workshop si svolgerà nel mese di Luglio 2015 o altrimenti nel mese di Settembre 2015 (date da definire), in una località scelta dal docente, e ha una durata di 8 giorni. La partecipazione al workshop è gratuita e prevede vitto e alloggio a spese della Comunità ospitante (Azienda e/o Ente pubblico, Associazione religiosa e/o privata, ecc.); sono a carico dei partecipanti i soli costi per i trasferimenti e una eventuale quota a disposizione per minute spese. Al fine del superamento dell’esame, al termine del workshop, ogni studente singolarmente dovrà consegnare una tavola in formato A1 che riassumerà la sua esperienza didattica e formativa.
Bibliografia
Dispense del corso distribuite a lezione. Sono, inoltre, reperibili on line numerosi testi editi da Amministrazioni Pubbliche regionali e provinciali ai quali si rimanda per gli approfondimenti necessari. 

Scarica il formato .pdf